The Body of Energy (of the mind). Workshop di Stefano Cagol

Durante la settimana dal 17 al 22 novembre le attività culturali del museo ruoteranno intorno a due progetti paralleli davvero eccezionali, due workshop realizzati da importanti artisti italiani invitati al museo per l’occasione e curati dal Dipartimento Educativo del MA*GA insieme agli studenti dell ITE Enrico Tosi di Busto Arsizio ed Enaip Lombardia.

I due progetti sono:

The Body of Energy (of the mind) workshop e performance di Stefano Cagol.

Nomadismo Nobile, Learning Week di Enzo Umbaca e

The Body of Energy (of the mind) è un lungo lavoro di ricerca che l’artista Stefano Cagol sta sviluppando in tutta Europa, dalla Norvegia all’Italia. Il progetto, frutto di un bando promosso dalla società energetica tedesca RWE, parla delle relazioni tra energia e ambiente, territorio, cultura e risorse. Infatti attraverso una complessa strumentazione tecnologica Cagol lavora cercando di visualizzare, a livello formale e cromatico, l’energia, quella emessa dai nostri corpi, dalle nostre case, dalle nostre città. Questa documentazione atipica e onirica diventa il materiale di partenza per la realizzazione di videoinstallazioni e opere a carattere immersivo di cui i ragazzi saranno contemporaneamente registi e attori.

Stefano Cagol è nato a Trento. Ha studiato a Berna, presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, alla Ryerson University di Toronto con un progetto post-dottorato attraverso una borsa di studio del governo canadese. Cagol è artista vincitore del premio VISIT della germanica RWE Foundation (2014), partecipante al Padiglione Maldive della 55. Biennale di Venezia (2013), vincitore del Premio Terna 02 per l'arte (2009). Mostre e progetti personali includono Barents Art Triennale 2013; ZKM, Karlsruhe; Laznia Centre for Contemporary Art di Danzica; Museion, Bolzano; Westergasfabriek Cultuur Park, Amsterdam; al Kunstraum Innsbruck; alla chiesa di San Gallo come evento collaterale della 54. Biennale di Venezia, Manifesta 7 (evento parallelo); NADiff, Tokyo; 4. Biennale di Berlino (progetto speciale); 1. Biennale di Singapore (evento satellite); Platform, Londra; Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.
Le mostre collettive includono Waterscapes: The Politics of Water presso Kumho Museum e Pohang Museum in Corea del Sud; Portable Nation alla Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive, Pesaro; la 2. Xinjiang Biennale a Urumqi, China; Time Code a White Box art center, New York; Twenty for One alla 5. Biennale di Mosca; Alpenrepublik alla Kunstraum Innsbruck; Abschiedsausstellung: Jan Hoet al MARTa Herford; Eurasia al Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto; Zoo Logical all’Harry Malter Park di Ghent; Nuovo Spazio Italiano presso la Galleria Civica di Arte Contemporanea di Trento; Generazione Media a Palazzo della Triennale di Milano.
E’ stato artist in residence a USF, Bergen, Norvegia; Drake Arts Center, Kokkola, Finlandia; VIR Viafarini-in-residence, Milano; BAR international, Kirkenes, Norvegia; International Studio and Curatorial Program (ISCP), New York; Leube Group Art Program, Gartenau; Künstlerhaus, Salisburgo; borsista presso l’ICP – International Center of Photography, New York.
Ha vinto la menzione speciale al Premio Francesco Fabbri (2013), il premio Targetti Art Light (2008), il premio Murri Public Art (2008). È stato shortlisted per Art & Ecology International Artists Residency di RSA – Royal Society for Arts, Londra, e MapXXL mobility program di Pépinières Européennes pour Jeunes Artistes di Parigi.
I seguenti media hanno parlato della sua partecipazione al Padiglione Nazionale delle Maldive della 55. Biennale di Venezia, tra gli altri: The New York Times, BBC, Huffington Post, Rai televisione nazionale italiana, Kunst Bulletin. Le seguenti riviste, tra le altre, gli hanno dedicato approfondimenti: 'Contemporary', Londra; 'Eine', Vienna; 'Flash Art', Milano; 'Monopol', Berlino.
I seguenti editori hanno pubblicato le sue monografie: Skira e Charta.
Le sue opere fanno parte delle seguenti collezioni, tra le altre: Apt Global, Museion. Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Bolzano, ZKM | Center for Art and Media di Karlsruhe, Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Nomas Foundation, UniCredit Group, Terna.

Video

Foto

17/11/2014