MISSONI

Moon Atlas

24 novembre 2019–02 febbraio 2020

La mostra

Dal 24 novembre 2019, il MA*GA  ospita la mostra fotografica personale di Luca Missoni, dal titolo Moon Atlas a cura di Maurizio Bortolotti.

L’esposizione è allestita con più di trenta stampe fotografiche di grande formato oltre ad un’installazione immersiva realizzata specificamente per questa occasione ed evidenzia la profonda passione dell’artista per la Luna e le sue infinite variazioni.

Negli anni ’60, quando i programmi spaziali resero possibili le prime esplorazioni lunari, Missoni, ancora bambino, iniziò a perlustrare il satellite terrestre attraverso un piccolo telescopio.

In seguito, l’attrazione sempre più forte verso questo corpo celeste, lo indusse a catturarne l’aspetto mutevole in modo rigoroso e scientifico, attraverso la fotografia e ad intraprendere un progetto artistico che ha recentemente portato alla pubblicazione di un Atlante Lunare.

Sebbene Missoni abbia fotografato la Luna per due decenni dalla stessa posizione e utilizzando lo stesso strumento, l’espressione del satellite appare sempre diversa, come il ritratto di una persona. Il colore ottenuto durante la stampa e la linea d’ombra, che segna le differenti fasi lunari, sono le due variabili principali del suo lavoro.

“Fotografare la Luna è diventato un lavoro seriale, come fosse una ricerca scientifica”, afferma Luca Missoni. “Per vedere come cambia in termini di luce sulla superficie, ho sempre cercato di replicare nella stampa fotografica le stesse dimensioni e tonalità”.

L’allestimento della mostra, all’interno della Sala Arazzi Ottavio Missoni, è stato progettato dallo stesso Luca Missoni in collaborazione con Maurizio Bortolotti, con lo scopo di favorire un dialogo tra le opere e gli arazzi di suo padre Ottavio.

Accompagna la rassegna il volume Moon Atlas, Damiani Editore.

Note Biografiche

Luca Missoni, 1956, vive insieme alla moglie Judith tra Varese e New YorkÈ il Direttore Artistico dell’Archivio Missoni e si occupa di custodire e valorizzare il patrimonio storico e artistico del marchio Missoni, attraverso progetti di ricerca e di comunicazione sempre innovativi. Tra la passione per il volo, gli aerei e lo spazio, la fotografia per Missoni ha sempre rappresentato una parte fondamentale della sua indagine visiva. Le sue opere fotografiche sono state presentate nel 2001 dalla Photology Gallery di Milano. Missoni ha tenuto la sua prima mostra personale nel 2002 alla Arthur Roger Gallery di New Orleans. Dal 2008 il suo lavoro è rappresentato dalla Michael Hoppen Gallery di Londra e da quest’anno anche dalla Benrubi Gallery di New York dove è attualmente in corso una sua mostra personale.