×

Archivi

Archivi

Gli ARCHIVI del museo documentano in modo complesso ed eterogeneo la storia dell’istituzione ma sono anche, in alcuni nuclei specialistici, un importante punto di riferimento per studiosi e università, conservando materiali unici e preziosi che necessitano tutela e valorizzazione.

Il primo e più importante archivio è quello del museo, nella sua complessità, dalla data di fondazione (1966) ad oggi: si tratta di un Archivio in continuo divenire relativo a tutti gli ambiti del museo: le mostre, le attività di ricerca, espositive, editoriali, le attività educative, il rapporto con artisti, altri musei, collezionisti, l’evoluzione stessa del concetto di museo e della missione del MAGA, gli aspetti gestionali, amministrativi, di comunicazione e di relazione territoriale. L’archivio è costituito da centinaia di migliaia di documenti cartacei, digitali, sonori, fotografici e video.

Al MA*GA è conservato anche l’archivio del Premio Gallarate, dedicato a tutte e ventisei le edizioni del Premio che ha fatto nascere lo stesso museo e, dal 1949 ad oggi, si configura come il principale strumento di incremento delle collezioni: conta 100.000 documenti cartacei e almeno 20.000 documenti fotografici, audio e video delle edizioni.

Sono conservati inoltre in museo i seguenti archivi monografici e specialistici in continua implementazione tra cui:

Archivio MAC, Movimento Arte Concreta, creato nel 1984, grazie a un progetto di Luciano Caramel, in occasione della prima mostra storica dedicata al movimento, realizzata in museo proprio in quello stesso anno.

Archivio MADI Movimento di Arte Concreta Sudamericano, di cui il museo nel 1994 realizza la prima mostra in Italia proprio in dialogo con il Movimento Arte Concreta.

Archivio Mail Art in particolare al fondo “The Mythical Image”, creato da Gino Gini tra 1976 e 1983.