×

Affina la ricerca:

Incontri con gli autori / conferenze

14 gennaio 2024–31 marzo 2024

Le domeniche al MA*GA si arricchiscono da gennaio 2024 di incontri con gli autori, presentazioni di libri e cataloghi di mostre e conferenze, appuntamenti ad ingresso libero nella suggestiva cornice di Sala Arazzi Ottavio Missoni.

PROGRAMMA

Domenica 21 gennaio ore 17.00 *EVENTO RIPROGRAMMATO A FEBBRAIO 2024*
ALESSANDRA REDAELLI, Forse non tutti sanno che l'arte. Vizi segreti, geniali sregolatezze e inconfessabili misfatti degli artisti più influenti di sempre, Newton Compton, 2022
Presenta Angelo Crespi


Da Caravaggio a Picasso, da Prassitele a Dalí, questo libro ci accompagna in un viaggio alla scoperta dell’arte attraverso le vicende personali, i vizi segreti e gli inconfessabili misfatti degli uomini e delle donne che con le loro opere hanno influenzato epoche, modi di pensare e sensibilità. Le incredibili vicende che hanno dato vita ai più grandi capolavori della storia dell’arte Tra gli artisti: Édouard Manet, Gustav Klimt, Andy Warhol, Vincent Van Gogh, Sandro Botticelli, Salvador Dalí, Marina Abramovic, Peggy Guggenheim, Caravaggio, Pablo Picasso, Edward Hopper... e molti altri!

Domenica 28 gennaio ore 17.00 
CARLO MORETTI, Verso l'ineluttabile architettura, la grande industria produrrà le città, l'architettura ne farà un poema, Mimesis, 2023 
Presenta Christian Garavello

Il volume intende adeguare il dibattito architettonico e urbanistico alla Contemporaneità, nella stupefacente grandiosità delle sue conquiste e nella la vastità dei problemi insorgenti; intende disegnare scenari urbani come principio più alto dell’identità collettiva avvalendosi dell’uso di FORME ARCHETIPICHE per sottrarre il progetto all’arbitrio individualista, indirizzandolo verso una superiore verità, bellezza, libertà e grandiosità compositiva; per: la realizzazione della magnificenza civile (in omaggio alla Storia, alla Cultura, alla Funzionalità, ai Luoghi, alla Tradizione, al Futuro, al Mito); il ricupero e il coinvolgimento di immense/diffuse risorse immobiliari (eppure totalmente ignorate) capaci di autofinanziare poderose trasformazioni urbane; la realizzazione di volumetria zero su tutte le aree libere o dismesse; la drastica riduzione del pendolarismo automobilistico privato a favore del trasporto ferro/metropolitano; la mitigazione dell’entropia antropica; il coinvolgimento della grande industria per la costruzione della Città.

Evento con il patrocinio di Ordine Architetti Provincia Varese

Domenica 4 febbraio ore 17.00 
FLAMINIO GUALDONI, curatore della mostra DADAMAINO 1930 – 2004, presenta vita e opere della straordinaria artista protagonista del secondo Novecento italiano.

Flaminio Gualdoni, critico, storico dell'arte, docente e curatore dell'Archivio Dadamaino, ci porta all’interno del complesso mondo di Dadamaino, artista protagonista dell’avanguardia del secondo Novecento, attraverso il racconto della sua vita e della sua carriera artistica

Domenica 11 febbraio ore 17.00 
ALESSANDRO CASTIGLIONI, Teorie dei climi, Culture visuali, perlustrazioni geografiche, marginalia, Postmedia books, 2023 
Presenta Giovanni Ferrario 

Teorie dei climi rielabora criticamente quel rapporto tra clima e carattere individuale che, da Ippocrate e Aristotele, alla celebre teoria Montesquieu, mette in relazione fasce climatiche e comportamenti umani. Ribaltando queste posizioni inattuali e problematiche, oggi, una nuova consapevolezza climatica ci mette di fronte al rapporto tra clima e comportamenti. Superando una dinamica passiva di sudditanza fatale, nel nostro presente storico, di fatto, l'uomo è diventato, nel bene e soprattutto nel male, artefice del clima. Ecco che allora le scienze e le pratiche geografiche assumono nella nostra contemporaneità un significato del tutto nuovo. Non vi è solo un discorso di rappresentazione e documentazione, ma in modo più ampio, la pratica geografica si afferma come una pratica di consapevolezza del mondo, di conoscenza: è un atto di scoperta e d'amore.

Domenica 17 marzo ore 17.00
GIOVANNI CAMPUS, Tempo in processo. Rapporti misure connessioni. Percorso di lavoro 1955-2022. Disegni-riflessioni, catalogo generale, BUILDING, 2022 
In dialogo con l’artista Emma Zanella, Francesco Tedeschi, Marco Meneguzzo e Silvana Borutti

Il catalogo approfondisce il ruolo fondamentale che il processo del disegno ha avuto nell’opera dell’artista, dagli anni Cinquanta fino al oggi Campus approccia il disegno secondo una concezione umanistica rinascimentale, per cui in esso si manifesta la sua riflessione autocosciente intorno alla dialettica vigente tra razionalità e percezione, studio e immediatezza. Il disegno è quell’atto progettuale a partire dal quale il pensiero si incarna in una prassi concreta e attraverso cui l’artista perviene, in ultimo, alla creazione. Nelle opere in catalogo e in mostra Campus dimostra la sua consueta manualità, caratterizzata da precisione, sicurezza del tratto e chiarezza di visione. In queste opere è illustrata e confermata al massimo grado la relazione sempre presente nel suo lavoro fra lo studio metodologico dell’arte e il reame sconfinato della mente.


EVENTI A INGRESSO LIBERO.

Per maggiori informazioni scrivere a info@museomaga.it