LO SPETTRO DI MALTHUS

Marzia Migliora

2020

Tecnica

Installazione interattiva
Materiale

Vasca di Sale, Sgabello, video per visore VR
Misure

4'30''
Provenienza

Dono dell'artista
N. Inventario

70 FZ

Lo spettro di Malthus è un progetto di ricerca sviluppato da Marzia Migliora tra 2018 e 2020 e, con la cura di Matteo Lucchetti, vincitore di Italian Council (VI Edizione, 2019) - programma di promozione di arte contemporanea nel mondo, della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Lo spettro di Malthus è dedicato all’analisi del rapporto tra produzione di cibo, merce e plusvalore del modello capitalista e dello sfruttamento delle risorse umane, animali e minerarie.
Il progetto, che ha visto la partecipazione dei Serlachius Museums di Gosta in Finlandia, del Van Abbemuseum di Eindhoven in Olanda e della Galleria Nazionale di San Marino, si è concluso con una mostra al Museo MA*GA aperta tra Ottobre 2020 e Marzo 2021. A fine progetto due opere entrano nella collezione del Museo: la Gabbia, un'installazione in cui lo spettro di un cavallo chiuso in gabbia muove una riflessione sulle relazioni tra sfruttamento e ricchezza e Lo spettro di Malthus, un film in realtà virtuale per visore VR girato nelle cave di sale in Sicilia in cui i disegni dell'artista prendono vita in un'opera immersiva che mescola disegno, collage e nuove tecnologie.

Lo spettro di Malthus